Plagio

From italiano.learn2teach.eu
Jump to: navigation, search

Contents

Cosa

Questo articolo fornisce informazioni relative ai pro e i contro dei social media in relazione al plagio.


Ci saranno due temi principali discussi:
Come affrontare:

  • Gli studenti che non capiscono le regole di citazione all’interno dei social media.
  • Gli studenti che deliberatamente cercano di imbrogliare.

Perché

Oggi è molto facile per tutti utilizzare Internet per trovare informazioni - si potrebbe dire che tutte le informazioni sono a portata di mano. Così gli studenti che vogliono semplicemente copiare e incollare i loro scritti sono in grado di farlo. Essi saranno in grado di trovare piccoli pezzi di informazioni ovunque per poi mettere tutto insieme in un compito scolastico. In tal caso lo studente spesso non avverte che sta facendo qualcosa che non dovrebbe. La ragione di questo risiede nella cultura giovanile, secondo la quale non c’è niente di male prelevare e incollare informazioni da variele fonti.

Tuttavia,secondo la tradizione accademica questo è considerato plagio - e dovremmo insegnare ai nostri studenti come affrontare la questione in un mondo saturo di media.

Usiamo questa definizione di plagio: "Il plagio è usare il lavoro di qualcun altro e presentarlo come proprio senza indicare con precisione la fonte." (fonte: HTTP://en.stopplagiat.nu)

In questo scenario, è importante sottolineare il significato e la differenza tra i seguenti termini di "usare" (ricordando che il tutto è ok, se si afferma la fonte):

  • menzionare
  • citare
  • parafrasare
  • riassumere
  • tradurre
  • includerei
  • analizzare
  • interpretare
  • discutere
  • valutare
  • eccetera

- Questa ampia definizione, è importante spiegare ai vostri studenti che il plagio più comune probabilmente potrebbe accadere involontariamente se il riferimento alle fonti è insufficiente o errato

- Questo rende importante le tecniche di scrittura: le virgolette e l’ indicazione della fonte originale nelle note altrimenti:

  • Il plagio può essere inganno deliberato – e per questo è importante dare informazioni sull’ etica informatica e la netiquette.

Negli ultimi anni un nuovo tipo di attività si è affermata sul web: siti in cui gli studenti possono scambiare i compiti: in cambio di un proprio compito scritto, essi possono scaricarne un altro – scegliendo in un database che è già molto grande. Se essi non hanno propri lavori da caricare possono acquistare - con soldi reali – compiti di qualunque materia scolastica di cui abbiano bisogno. Il sito danese per questa attività si chiama http://www.studienet.dk. Questo sito è interessante perché combina un sistema strutturato per lo scambio di compiti con molti video e altro materiale che può essere davvero utile per lo studente un po 'pigro che potrebbe non essersi impegnato abbastanza in tutti i suoi anni di scuola. Si tratta di una combinazione complessa che si rivolge sia agli studenti bravi che a quelli pigri che pensano di stare facendo una cosa giusta ed allo stesso tempo sanno di far parte del social web.

Come

Per gli studenti, che semplicemente devono imparare le tecniche di citazione corretta è importante sottolineare che tutte le fonti devono essere elencate nella lista delle fonti e che le citazioni devono essere contrassegnate come tali. Allo stesso tempo è fondamentale che gli studenti siano consapevoli dei diversi tipi di fonti:

  • Fonti esperte: libri da professori o insegnanti noti e pubblicati da conosciute università e case editrici - dovrebbero essere oggettive (ethos, logos).
  • Fonti di parte: persone che hanno un particolare interesse a influenzare il destinatario in modo particolare – personali e non oggettive (pathos, ethos).
  • Fonti sperimentate: persone che hanno un'esperienza speciale - testimoni oculari di avvenimenti, per esempio (pathos, Ethos).

tutte queste fonti non possono essere trattate nello stesso modo con lo stesso peso nei vari argomenti.

Ma in generale l’ aver letto le fonti - sia siti internet che libri – è sempre un obiettivo culturale e, inoltre, spesso è importante avere un impressionante e lunga bibliografia da presentare in un elaborato scritto.

Un altro problema con gli studenti è il termine "conoscenza comune" - proprio perché questo gruppo sarà confuso circa i limiti di ciò che è noto e come lo hanno imparato."Conoscenza comune", è la conoscenza che è condivisa da tutti all'interno di un determinato gruppo o comunità ad esempio una comunità istituzionale o regionale. Questa conoscenza può consistere in fatti generalmente noti relativi alla es geografia, storia, fisica, lingua o letteratura."

"In Danimarca, per esempio, il fatto che la capitale danese è Copenaghen e il fatto che Hans Christian Andersen è l'autore di molte fiabe note sono entrambi da considerare conoscenza comune" (fonte HTTP://en.stopplagiat.nu ) - questi fatti non hanno bisogno di virgolette e possono essere utilizzati come conoscenza comune.

A questo proposito si dovrebbe ovviamente avviare una discussione in aula sul significato di plagio:

chiedendo agli studenti se sanno cosa significa la parola plagio. Dare loro la definizione sopra citata e discutere le modalità da seguire quando si tratta di citare le fonti.

  • Quando è necessario citare le fonti?
  • Come si fa?
  • Gli studenti devono aderire a un particolare stile di citazione?

A questo punto occorre dare agli studenti alcuni esempi di plagio:

  • Come possono garantire l'integrità accademica e onestà del loro lavoro?
  • Come possono usare la conoscenza di altre persone, ma allo stesso tempo lavorare in modo indipendente?
  • Discutere il termine "conoscenza comune" - esiste una cosa come la conoscenza specializzata "comune" per la quale non deve essere citata la fonte?

(fonte: HTTP://en.stopplagiat.nu)

Gli studenti dovrebbero essere consapevoli del fatto che, sebbene non stiano scrivendo un saggio accademico, devono presentare il loro lavoro in modo appropriato, facendo riferimento alle idee scritte sopra.

Per lo studente pigro che solo compra i suoi compiti è necessario utilizzare mezzi più radicali:


Si potrebbe verificare se la vostra scuola ha già un accordo con una società che fornisce un aiuto in questo: la società riceve i documenti degli studenti come file e poi controlla la somiglianza con compiti di altri studenti nel web.

Esempi di questo tipo di società sono: http://www.urkund.com che ha anche scritto un manuale gratuito che descrive ciò di cui lo studente dovrebbe essere a conoscenza.

e:

Eforo, che offre lo stesso servizio.

Tuttavia, se la scuola non fornisce questo tipo di servizio esistono molti servizi gratuiti su Internet che forniscono lo stesso servizio gratis.. Eccone alcuni (ovviamente la parola di ricerca Google è "plagio checker"):

http://www.dustball.com/cs/plagiarism.checker/

http://smallseotools.com/plagiarism-checker/

Provate

E 'davvero importante insegnare agli studenti che il plagio puro è sbagliato, nessuno vuole essere derubato e nessuno dovrebbe imbrogliare lavorando sui compiti assegnati. Ciò che fa parte della vita dello studente è essere creativi e dimostrare di aver imparato dal proprio lavoro.

Si dovrebbe anche rendere le conseguenze del loro operato molto chiare agli studenti:

  • Un serio avvertimento
  • Che si può fallire l'esame per questo
  • Possibilità di espulsione temporanea o definitiva
  • Revoca di un grado accademico

Ci sono anche molti esempi di noti politici e accademici che più tardi nella loro vita lavorativa si sono dovuti dimettere dai loro ruoli perché accusati di reati di plagio commessi nel passato. Un duro avvertimento per gli studenti.

Risorse

Questo sito è realizzato congiuntamente dalle Università danesi:

http://stopplagiat.nu

Personal tools