Che cosa sono i social media?

From italiano.learn2teach.eu
Jump to: navigation, search

Contents

Cosa

Ci sono tre obiettivi in questo capitolo:

  1. Riflettere su come i social media sono diversi dalle applicazioni internet precedenti.
  2. Riflettere su come i social media influiscono sul modo in cui le persone nella società dell'informazione cambiano il loro modo di imparare, lavorare e comunicare (link al capitolo successivo).
  3. Riflettere su come i diversi social media possano essere utilizzati all'interno del vostro insegnamento.

Perché

  • I social media non sono solo nuove tecnologie. Sono un nuovo modo di lavorare e comunicare. Con la lettura di questo articolo potrete guardare dietro la facciata dei social media e capire che la novità dei social media sta nel grado di cooperazione che favoriscono: questa si presenta sotto forma di contenuti generati dagli utenti.
  • I social media sono ormai diventati un grande trend e questo articolo vi presenterà esempi di siti web "social media" che si sono sviluppati negli ultimi anni.
  • Questo articolo può offrire ispirazione per l'utilizzo dei social media nella vostra aula.

Sezione 1: Cosa c'è di nuovo sui social media?

I social media sembrano essere ovunque. Ogni giorno si è in grado di seguire le discussioni su come Twitter (http://www.twitter.com) supporta i movimenti democratici contro i regimi oppressivi, Facebook (http://www.facebook.com) conta più membri che i cittadini statunitensi, alcune pop star Hanno più amici che il Papa e Wikipedia offre più informazioni rispetto alla più grande biblioteca del mondo. Tutte queste "piattaforme" sono considerate come piattaforme di social media. In realtà, i social media possono essere visti come un grande cambiamento nel nostro modo di cooperare e lavorare. Il prossimo articolo è dedicato a questo, ma ora torniamo alla questione di ciò che i social media sono davvero.

Ecco alcuni esempi di piattaforme molto popolari:

  • http://www.youtube.com → una piattaforma di community dove è possibile guardare e caricare video.
  • http://www.flickr.com/ → una piattaforma di community dove è possibile guardare e caricare immagini e foto.
  • http://www.twitter.com → una piattaforma di community dove è possibile leggere e pubblicare brevi messaggi di non più di140 caratteri.
  • http://www.wikipedia.org → un'enciclopedia online gratuita con diverse versioni linguistiche. Gli utenti sono in grado di modificare articoli e migliorarne la qualità.
  • http://www.blogger.com → una piattaforma in cui tutti possono ospitare un diario web individuale (un "web log" o corto: "blog")

Ad un livello tecnico i social media possono essere intesi come una nuova generazione di applicazioni software, mentre qui ci concentreremo sull’uso dei social media nell'insegnamento in classe. E 'importante sottolineare che i social media - altrimenti noti come "Web 2.0" - si basano su un modello di comunicazione diverso rispetto a siti web statici o e-mail. Il seguente esempio spiega in modo facile la differenza tra Web 2.0 e Web 1.0:

VIDEO 

Mentre le e-mail sono indirizzate a destinatari specifici e i siti web statici sono efficaci solo se qualcuno li visita che (il che significa che occorre essere attivi per vedere cosa contengono), la maggior parte dei siti di social media mettono in contatto persone e inviano contenuti alle persone (ad es inviano contenuti all’ indirizzo e-mail o all’ account Facebook). Questi vengono chiamati " contenuti generati dagli utenti". Dato che è facile pubblicare contenuti, alcuni evidenziano il fatto che i social media stanno liberando le persone dalle restrizioni di editori che "censurano" opinioni, o "guardiani" che negano ciò che dicono nei discorsi pubblici. In realtà, il ruolo che alcuni social media stanno giocando in movimenti democratici sta puntando in questa direzione. Queste semplici parole hanno enormi implicazioni. Alcuni sono le seguenti:

  1. I social media uniscono le persone e le idee. E 'molto facile pubblicare le vostre idee – contribuendo al diluvio di informazioni.
  2. I social media sono dinamici, in continua evoluzione, sempre in crescita e mai completi. In confronto ad un libro di testo che è statico e fisso, il contenuto di siti di social media è sempre in movimento.
  3. I social media chiedono di aggiungere i propri contributi, comunicare e collaborare attivamente.

Finora tutto questo sembra molto positivo e democratico ma ...

  1. I social media possono richiedere molto del vostro tempo e inondarvi di informazioni.
  2. Un sacco di persone stanno contribuendo a cambiare e contenuti e forse c’è bisogno di una guida e di una direzione.

Questo video visualizza il modo in cui i social media (ad es: un wiki) stanno cambiando il modo in cui le persone comunicano e collaborano:

VIDEO

In breve, i social media sono fatti da persone "comuni", mentre molti siti web statici sono fatti da comunicatori professionali. Questo spiega perché così tante persone utilizzano i social media. Lo usano come un luogo dove possono chattare, scambiarsi notizie e mostrare loro stessi e i loro hobby ad altre persone. Questo processo comprende sempre più persone e produce una quantità enorme di informazioni. Si può pensare ad esso come ad un "effetto valanga":

IMAGINE 

Ma ... è davvero rilevante nell'ambito dell'istruzione?

Sezione 2: Quanto sono rilevanti i social media?

Il Social Web è vario e ricco. Considerate questa grafica per visualizzare il numero di utenti sulle più grandi piattaforme di social media - milioni di persone!

SOCIAL WEB MAP 

Nella maggior parte dei paesi dell'UE, tra il 30 e il 50 per cento di tutti gli adulti ora usano social media, come afferma questo studio. All'interno di gruppi di utenti più giovani, l'uso dei social media è ancora più diffuso.

Anzi ... è una vera rivoluzione! Una rivoluzione social media:

SOCIAL MEDIA REVOLUTION 2013 VIDEO 

E, questa non è la fine. Possiamo anche vedere in questo momento emergere Web 3.0 capace di collegare i dati provenienti da fonti diverse. Questo video potrebbe ispirarvi:

VIDEO

Siamo ora in grado di capire che la 'rivoluzione' rende i social media rilevanti nella nostra vita, e ancor più nella vita dei nostri studenti.

Sezione 3: alcuni esempi: wiki e blog

Diamo uno sguardo più da vicino a due applicazioni (wiki e blog) per esaminarne il loro carattere innovativo. Per wiki e blog, distinguiamo tra il software (il livello tecnologico), il contenuto (la comunicazione mediata), situazione di comunicazione e utilizzazione istituzionalizzata nelle routine sociali. Quest'ultimo descrive le "regole del gioco" per un gioco di software e contenuti in base al quale gli utenti collaborano, comunicano e interagiscono.

Wiki: c'è un intero articolo in questo wiki, che è dedicato alla questione di come gli insegnanti potrebbero usare un wiki in aula. Ci sono delle idee sbagliate intorno all'idea di wiki, che derivano da un malinteso sulle differenze tra un wiki, un Mediawiki, Wikipedia e Wikimedia Foundation. In breve,

  • Un wiki è una piattaforma software che permette agli utenti di lavorare insieme sui contenuti - spesso basato su un testo, con link a siti web e immagini,i se pertinenti, esterni.
  • Mediawiki è quello specifico software che viene utilizzato per creare Wikipedia
  • Wikipedia è la piattaforma wiki più nota.
  • La Wikimedia Foundation è un'organizzazione che promuove l'uso e lo sviluppo di wiki.

Jimmy Wales , uno dei fondatori di Wikipedia (e un protagonista molto ottimista di questo movimento), spiega le differenze e le mette in un contesto di sviluppo:

JIMMY WALES SPIEGA WIKIPEDIA VIDEO 

Le caratteristiche più sorprendenti di Wikipedia sono la capacità di contenuto e la sua maggiore qualità. Wikipedia nella sua versione inglese comprende circa 4,2 milioni di articoli (cifre di aprile 2013). Essa opera sulla base di un piccolo numero di regole e di un sistema di gestione della qualità de-centralizzata e sul controllo del rispetto delle regole da parte degli utenti.

L'utilizzo completo e frequente di wikipedia da un gran numero di utenti / autori può essere considerato il suo fattore di successo. Se si guardano i semplici numeri, il futuro sembra luminoso per Wikipedia. Considerando questi sviluppi, alcune differenze tra un wiki ed equivalenti off line sono visibili: il wiki ne guadagna in contenuto, in qualità ed affidabilità. Questo modo anonimo, eterogeneo e non professionale di produrre contenuti lo distingue nettamente dal processo strutturato di produzione all'interno di un ambiente professionale come, per esempio, una casa editrice.

Blog

Un blog - una parola inventata che unisce i termini "web" e "log" - è un diario basato su Internet. Possiamo distinguere tra software, contenuti e applicazione dei blog. Il software (di solito si utilizza una finestra del browser per modificare un blog, ma è anche possibile utilizzare applicazioni software o anche plugins in software di elaborazione testi) costituisce l'interfaccia tra utenti e contenuti e permette agli utenti di pubblicare e gestire i contenuti. Il sofware del blog è molto semplice. Nel frattempo, la maggior parte dei pacchetti software per ufficio stanno offrendo un pulsante per pubblicare un documento su un blog. Il risultato è: tutti coloro in grado di gestire il programma di elaborazione testi ad un livello minimo possono pubblicare un blog. L'utente deve affrontare barriere tecnologiche molto basse per poter utilizzare un blog.

Il "contenuto" di un blog sono gli articoli scritti dall'utente. Un blog consiste di una pagina indice che mostra i post più recenti nella parte superiore della pagina. Nuovi messaggi fanno muovere quelli più datati verso il basso. Quindi, teoricamente un blog è una linea infinita di voci, comprendente i collegamenti e le funzioni di ricerca e può quindi essere utilizzato come archivio. Una voce, o un "post", è costituito da un titolo e un breve testo introduttivo (teaser) e un collegamento ipertestuale al testo integrale. In molti casi, il teaser viene generato automaticamente dalle prime righe del testo integrale.

Questo video illustra l’uso del blog:

BLOG IN PLAIN ENGLISH VIDEO 

Il video è molto istruttivo, ma non menziona gli aspetti negativi dei blog. A causa del fatto che ogni post ha un indirizzo univoco e immutabile, i blogger possono fare riferimento a queste voci impostando "permalink". Un permalinking intensivo di numerosi blog ha creato una vasta rete di riferimenti: la "blogosfera". Collegando blog e post di blog velocemente e facilmente, gli autori possono fornire notizie ad un notevole pubblico in un breve periodo di tempo. La blogosfera può essere vista come una nuova entità pubblica tenuta insieme dalla tecnologia e dall’ interesse comune sui temi discussi dagli utenti che creano il contenuto della blogosfera stessa. D'altro lato, i blog non sono controllati (come un giornale è controllato dal curatore, per esempio). Questo trasferisce al lettore il compito di controllo e ne richiede una notevole competenza.. I lettori dovrebbero essere consapevoli che un blog può esprimere un semplice parere e controlli sono possibili solo nella blogosfera controllando altri blog o supporti.

Di seguito un altro articolo tratterà in merito a questa questione.


Conclusione

I social media sono una novità che ha il potenziale di influenzare il modo di lavorare, comunicare e partecipare. Il risultato è una rete emergente di utenti che hanno costruito relazioni a causa di interessi comuni o esigenze di informazione, e che sono anche disposti a pubblicare e condividere tali informazioni.

L'innovazione principale dei blog sembra essere la spontaneità della pubblicazione. Gli utenti possono utilizzare i blog per pubblicare informazioni anche con un basso livello di competenze ICT. Inoltre, grazie ai bassi costi per l'accesso a internet, un maggior numero di utenti sono in grado di utilizzare i blog.

L'aspetto innovativo dei social media è l'approccio "user generated content", che delega la produzione e la fornitura di contenuti al pubblico. Rispetto ai media tradizionali, dove la redazione produce e distribuisce contenuti, tutti i contenuti social media sono prodotti in modo decentrato, mentre, in alcuni casi, un gruppo di redattori possono controllare che vengano seguite le regole o moderare le discussioni.

Pertanto, i social media utilizzano l'infrastruttura tecnologico "internet" aggiungendovi i una nuova dimensione socialee collaborativa. Web 2.0 descrive un uso modificato, ma anche una percezione modificata del Internet.

Sezione 4: Che esperto di social media sei?

Ora ... diamo un'occhiata a che utente 2.0 sei! Clicca sul seguente link per scoprire quanti servizi di social media conosci e / o riconosci:

Che cosa sai? SEGUE

Dopo questa introduzione e questo piccolo test, passiamo alla domanda fondamentale: Come usiamo tutto questo in classe?

Come

Lezione 1: Come avete letto sopra, si considerano i social media come un nuovo modo di comunicazione e cooperazione. Per comprendere ciò insieme con gli studenti, si può organizzare un’attività in cui si chiederà agli studenti di identificare modalità per la ricerca e la condivisione di informazioni tramite i social media.

"Ieri" equivalenti social media di"oggi"
Sei andato ad una fiera per favore dare l'esempio
Hai comprato e venduto oggetti ad un mercato delle pulci per favore dare l'esempio
Hai incontrato nuove persone a delle feste per favore dare l'esempio
Hai preparato un incontro attraverso l'invio di documenti per favore dare l'esempio
Hai incontrato persone in una sala conferenze per favore dare l'esempio
Hai scattato foto a una riunione e le hai mostrate ad alcune persone per favore dare l'esempio
Hai scambiato notizie in una sala d'attesa per favore dare l'esempio
Hai chiesto a qualcuno per favore dare l'esempio

Lezione 2: Come seconda attività si può facilitare una lezione sull'innovazione centrale introdotta dai social media chiedendo come gli studenti già usano i siti web specifici (ad esempio youtube, wikipedia, twitter, ecc.) Inizialmente si suggerisce di raccogliere i nomi dei diversi siti web, poi chiedere quali attività gli studenti svolgono in o attraverso quei siti. Si possono,poi, collegare le loro attività con le azioni equivalenti che le persone svolgevano prima della diffusione delle tecnologie digitali. La seguente griglia potrebbe aiutare in questa questa sessione, abbiamo fornito alcuni esempi:

Piattaforma social media che uso La uso per…
Facebook Per chattare, incontrare gli amici…
Twitter Mantenermi aggiornato sulle attività degli amici, seguire alcune celebrità,…
Wikipedia Ricercare alcune informazioni per i compiti
un altro esempio La utilizzo per…
un altro esempio La utilizzo per…
un altro esempio La utilizzo per…
un altro esempio La utilizzo per…
un altro esempio La utilizzo per…

Lezione 3: La maggior parte delle piattaforme di social media sono prodotti commerciali gestite da aziende. Ciò significa che c'è qualcuno che vuole guadagnarci. Poiché la maggior parte delle piattaforme di social media sono gratuite, i proprietari utilizzano un modalità diverse. La maggior parte delle piattaforme sono finanziate dalla pubblicità, alcune vendono i dati utente. La maggior parte di queste società è gestita dagli Stati Uniti. Che cosa significa questo per i clienti? Ci sono un sacco di voci critiche sulle piattaforme di social media sul web. Chiedete agli studenti di studiare questo problema e di raccogliere alcuni dei pericoli che i social media arrecano agli utenti. Chiedete loro di fare qualche ricerca su voci critiche riguardo a questo argomento.

Ecco alcuni punti di partenza per la ricerca:

Lezione 4 : la maggior parte dei vostri studenti avranno sentito parlare di uso di social media in movimenti democratici in alcuni stati. È possibile utilizzare questo scenario per una riflessione sull’ accesso ai media pubblici in quei paesi. Come fanno le persone là ad avere notizie? Qual è la differenza tra social media e mass media controllati dallo Stato?

Lezione 5: Molti dei vostri studenti avranno una conoscenza pratica nell’ utilizzo dei social media - Facebook o Twitter per esempio. Ma sanno come utilizzare i social media allo scopo di svolgere un lavoro cooperativo?

Per facilitare questa operazione, è possibile eseguire una lezione all'interno di una piattaforma di social media. Ci sono un sacco di piattaforme wiki gratuite sul web. Se digitate su Google "wiki hosting gratuito", troverete diverse piattaforme dove è possibile utilizzare un wiki. Forse la vostra scuola offre persino una piattaforma di social media con un wiki, o il vostro ministero offre una piattaforma gratuita. Si potrebbe utilizzare uno di queste e chiedere agli studenti di scrivere un saggio insieme all'interno del wiki. Ogni studente scrive una piccola sezione di testo e a tutti sarà permesso di alterare il testo scritto da altri. Nella fase finale, tutti gli studenti insieme formano un "comitato di redazione" per lavorare sul loro testo comune. Potete stimolare le seguenti osservazioni: Quali problemi si verificano? Quali soluzioni gli studenti sviluppano? In che misura questo modo è diverso dallo scrivere singoli saggi individuali?

Un fattore di successo per questo tipo di lezione è che sia chiaro che lavorare al wiki è come fare un compito a casa: ogni studente deve registrarsi al wiki con il proprio nome in modo che l’insegnante sia in grado di controllare quale sezione ognuno di loro sta scrivendo, modificando o cancellando. Questo eviterà che gli studenti abbiano un comportamento improprio, ma anche permettere alle persone che vengano apprezzate.

Provate

Non si può insegnare social media senza esserci, però, se siete entrati in qualsiasi social media. Il social media è davvero interessante solo se si spende un po 'di tempo a lavorare al suo interno. Persone (compresi gli studenti) reagiranno se scambiate materiale attraverso. Non dovete diventare essere membro di ogni sito web sociale, ma se volete provare la sensazione che si ha essendo in un social media, è necessario che entriate in un social media e che vi guardiate intorno. Siate molto cauti con i dati privati (vedi l’articolo su questo!), ma trovare il modo per utilizzare i social media in modo sicuro all'interno del vostro insegnamento.

Risorse

Questo curriculum fornisce un articolo sul plagio nei social media. Vale forse la pena di leggerlo prima di impegnarsi nei social media per la prima volta.
Per ulteriori informazioni è possibile consultare il nostro Social Media Glossario

Personal tools